Martedì, 3 Novembre, 2015  

 

il sindacato

Il Sindacato Libero Scrittori Italiani è il sindacato di Barolini, Fabbri, Bargellini, Gioacchino Volpe, Prezzolini, Valitutti, Del Bo (solo per fare qualche nome), lo scrittore è in primo luogo «figlio delle proprie opere» come queste figlie innocenti della libertà vissuta per amore; e non delle forze politiche, delle egemonie, delle maggioranze, delle minoranze, che può mobilitare intorno a sé; o che possono mobilitarsi intorno a lui.
Sin dall’inizio il S.L.S.I. ha fiducia nell’ingegno, dell’autore, ha anzi e diffonde il culto dell’ingegno. Nell’area e sul terreno del diritto singolare, riservato al grande scrittore, prospera anche in tutta la sua prolificità lo scrittore di diritto comune.
Il S.L.S.I. è contrario, sia con gli argomenti della tradizione liberaldemocratica, nella versione tanto crociana (liberalismo negativo, individualista) quanto gentiliana (liberalismo statalista positivo): sia con gli argomenti del riformismo cristiano, all’inversione dall’ordine di priorità tra lo scrittore, nella sua centralità e le categorie, nella loro subalternità.

Ed infine, almeno per ora, questo sito web che vuole essere un mezzo moderno di dialogo fra i propri iscritti, il Consiglio Nazionale del sindacato e la vostra segreteria.
Questo è il nostro sindacato!

 

premio rosse pergamene 2015

premio rosse pergamene 2015

 

intervista
intervista rai parlamento 18 giugno 2012
 

Guarda l'intervista a Pierfranco Bruni e Pietro Giubilo
(RAI Parlamento, 18 giugno 2012)

 

Intervista a Pierfranco Bruni su Ignazio Silone

 


Codice Fiscale 96219780580
Sito realizzato dallo studioagostini © 2010-2014