Convenzioni stipulate col Sindacato Libero Scrittori Italiani

Convenzione SLSI-CISL

CONVENZIONE TRA

la Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori CISL, con sede in Roma, via Po, 21 rappresentata dal segretario generale Savino Pezzotta

E

il Sindacato Libero Scrittori Italiani SLSI, con sede in Roma Via Vittorio Emanuele, 217 –  (palazzo Sora), rappresentato dal Presidente Francesco Mercadante

PREMESSO  CHE

a) La qualifica di scrittori si estende a una categoria sempre più numerosa di operatori culturali, ben al di là degli autori che vivono col reddito dell’opera dell’ingegno, sia esso un libro di narrativa o un manuale scolastico, un libro giallo, un’opera teatrale, una collaborazione giornalistica, una vignetta, una qualsiasi fantasia sperimentale della creatività spontanea.

b) Gli scrittori italiani risultano organizzati nelle seguenti tre associazioni sindacali più note: Sindacato nazionale scrittori, Sindacato libero scrittori italiani e Unione nazionale scrittori e artisti.

c) Allo stato attuale gli scrittori non sono assistiti da un potere contrattuale degno di questo nome, specialmente se messo in rapporto alle esigenze imperative di tutela della loro specifica professionalità, esigenze che essi coltivano invece nella stragrande maggioranza, utilizzando qualifiche prioritarie come quelle di giornalisti, insegnanti, avvocati ecc.

d) Due dei sindacati sopra menzionati, il Sindacato nazionale scrittori e l’Unione nazionale scrittori e artisti, risultano stabilmente collegati a un sindacato generale di riferimento: rispettivamente la Confederazione Generale Italiana Lavoratori CGIL, per il Sindacato nazionale scrittori, e la Unione Italiana Lavoratori UIL, per l’Unione nazionale scrittori e artisti. L’una e l’altra associazione traggono dal sindacato di riferimento la base per la determinazione concreta della loro rappresentatività sindacale, nelle sedi in cui assumono tutta la loro funzionalità le differenze di quota.

e) Rappresentanza e tutela degli interessi degli scrittori di cui al S.N.S. e alla U.N.S. trovano pertanto nelle associazioni specifiche di categoria quel referente prossimo che associa alla propria la visibilità ben maggiore di CGIL e UIL, nelle varie sedi sia della contrattazione e sia della promozione culturale.

TUTTO CIÒ PREMESSO

tra la Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori (C.I.S.L.) e il Sindacato Libero Scrittori Italiani (S.L.S.I.), (in  seguito, le parti)

SI CONVIENE E SI STABILISCE QUANTO SEGUE:

1. La Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori (CISL) e il Sindacato Libero Scrittori Italiani (SLSI), dando seguito alle intese preliminari intercorse tra le parti, si riconoscono reciprocamente titolo, ruolo e funzione di sindacato di riferimento, la CISL per il SLSI e il SLSI per la CISL.

2. Detto riconoscimento impegna le parti alla più leale e fattiva collaborazione, ferma restando l’autonomia organizzativa e amministrativa del SLSI nella conformità al suo Statuto, che qui espressamente si richiama, nelle disposizioni relative alla apoliticità e alla aconfessionalità del S.L.S.I., garanzia irrinunciabile di pluralismo per i suoi iscritti.

3. Detto riconoscimento:

a) decorre dalla data della firma della presente convenzione;

b) è a tempo indeterminato;

c) obbliga le parti all’esclusività della scelta;

d) conferisce al Sindacato Libero Scrittori Italiani il criterio per il calcolo della sua rappresentatività;

4. Una commissione paritetica di sei membri designati dalle parti, provvederà alla integrazione della presente convenzione con accordi che regolino i molti aspetti giuridici, amministrativi, organizzativi e logistici del reciproco riconoscimento, anche sulla traccia di istanze e disponibilità già espresse nel corso delle trattative orali e scritte.

5. Le parti si impegnano a dare la massima pubblicità alla presente convenzione sui propri organi di stampa e attraverso ogni altro mezzo di diffusione della notizia (riunioni, congressi, conferenze, ecc.).

Roma lì 07/07/2003   Firmano:
Per la C.I.S.L Per il  S.L.S.I
Il Segretario generale Il Presidente
Savino Pezzotta Francesco Mercadante
 

Convenzione SLSI-CISL Università